Il matrimonio dell’anno

La notizia è ufficiale ormai da qualche mese: William e Kate sposi.
L’annuncio del fidanzamento del futuro re d’Inghilterra con la sua bella fidanzata ha fatto il giro del mondo in poche ore. La stampa inglese non fa altro che riportare gossip, scommesse e notizie più o meno veritiere sulla coppia più chiacchierata del momento.
L’anno nuovo e’appena iniziato, la neve ci tiene compagnia e la stagione sciistica e’ancora lunga. So già, nel mio cuore, che quest’anno per me non sarà l’anno del matrimonio di William e Kate. Dopo ieri sera posso dire che avrò un matrimonio più importante a cui pensare…il mio!
Siamo andati al cinema, una gelida sera di Gennaio come tante, e galeotto fu American Life, film di Sam Mendes che racconta la storia di una coppia di trentenni, innamorati e in attesa di una bimba, che decidono di lasciare la casa da studenti dove ancora abitano e di intraprendere un lungo viaggio attraverso Stati Uniti e Canada, visitando amici e parenti, in cerca del luogo ideale dove far nascere e crescere la loro figlia, un posto dove la piccola possa sentirsi circondata dall’affetto della sua famiglia e degli amici. I protagonisti del film sono l’incarnazione del desiderio di famiglia, di pace, di serenità. Un’esplorazione imprevedibile del presente, fatta soprattutto con il cuore, alla ricerca di un posto, un luogo dove potersi riconoscere, dove poter essere felici.
Ieri sera, al caldo del nostro piumone, abbiamo parlato a lungo, io e C. (acronimo che userò per riferirmi al mio fidanzato nonche’ futuro marito), abbiamo parlato di noi due e di quello che vogliamo costruire insieme.
Mi sono addormentata tardissimo, e questa mattina, sorseggiando un caffè bollente, ne sono certa ormai: William e Kate si sposeranno, con l’aiuto di uno staff di 400 persone, e chissà quanti milioni di persone seguiranno i preparativi dettati dall’etichetta, mentre io potrò  organizzare il mio, di matrimonio, esattamente come ho sempre sognato, libera da ogni costrizione e pronta ad assaporare ogni singolo istante della mia, della nostra, felicità.

Twitter Digg Delicious Stumbleupon Technorati Facebook Email