Gita al lago

A questo punto non ci resta che trovare la combinazione magica giorno+chiesa+location, conditio sine qua non per partire con l’organizzazione vera e propria del matrimonio.

Da brava internauta classe 1984 ho semplicemente digitato su Google “Ville matrimonio Lombardia Piemonte” e nel giro di due ore sono diventata la maggiore esperta di ville, castelli, loft, dimore d’epoca nei dintorni. Ho intercettato una location bellissima, sulle rive del lago Maggiore, dove venivo in vacanza da bambina. Ho alzato il telefono e preso appuntamento per il giorno dopo.

Villa Rusconi Clerici – sito - a Pallanza (Verbania), si affaccia con un giardino all’inglese sulle acque del Golfo Borromeo con una splendida vista sulle isole omonime. Ci accoglie il custode, Gianni, che gentilissimo ci conduce per gli spazi esterni e interni della villa: il giardino è un incanto di piante e fiori di un centinaio di differenti varietà, alcune rappresentate da esemplari di grandissimo pregio, risalenti alla fine dell’800. Dalle azalee alle camelie, dagli oleandri alle ginestre fino alle essenze più rare di derivazione esotica. Oggi piove purtroppo ma vedo benissimo, nella mie mente, un giardino di settembre ideale per il mio matrimonio. Gianni ci spiega che al centro del parco verrà allestito un elegante padiglione fatto di tendaggi bianchi che accoglie il pranzo o la cena, mentre l’aperitivo può essere svolto nel giardino con le tipiche isole o all’interno, nelle vecchie cantine della villa (luogo destinato anche al proseguimento dei festeggiamenti dopo cena).

Il piano terra della villa resta interamente aperto agli ospiti, dal portico di accesso si entra nella hall, resa scenografica dallo scalone sullo sfondo.  Da un lato la sala da pranzo, dall’altro il salone di rappresentanza, lo studio, la sala da the e un particolarissimo giardino d’inverno,  con decorazione in rocaille e rampicanti esotici.

Io e C. siamo incantati e rapiti: chissà se Gianni ha capito che era “la nostra prima volta” in visita a una villa per matrimoni.

Il giorno dopo ho chiamato subito la proprietà della villa, per capire disponibilità e prezzi. A settembre non hanno sabati liberi, i prezzi non sono bassi ma accettabili per un posto così incantevole. Il preventivo è costituito da una parte “fissa”, legata al costo di affitto della location per un’intera giornata, e una parte variabile, legata invece al catering e al prezzo del menù a persona.

Il posto è bellissimo, i prezzi alla nostra portata e la distanza da Milano e Bergamo (nostre città natali) percorribili in un tempo accettabile. L’unico neo è l’indisponibilità di sabati a settembre. Ci penseremo su!

Twitter Digg Delicious Stumbleupon Technorati Facebook Email