Anche NO: qualche spunto dai matrimoni Gypsy

Lo so che almeno una volta l’avete guardata anche voi. Non si puó dire agli amici ma l’avete guardata e vi siete appassionate.

E’ iniziata a settembre su Realtime il reality My Big Fat Gypsy Wedding, ideato dal canale inglese Channel 4, che racconta i matrimoni della comunità gypsy inglese. Le famiglie fanno a gara tra loro per organizzare cerimonie sfarzose con un dispendio di mezzi irraggiungibile. Le spose sono giovanissime e passano tutta la loro adolescenza tra pensieri e preparativi per il grande giorno, che spesso viene deciso dai genitori e dai parenti (tanto lí come minimo hanno tutti almeno 8 fratelli e 17 cugini di primo grado, quindi c’è abbastanza scelta).

Gli abiti arrivano a pesare 95 chili a causa dell’impalcatura necessaria per sostenerli, i veli sono lunghi metri, ma non hanno niente a che vedere con quello di Kate.  Impazzano Svarowsky, paillettes, coroncine, pizzi e chi piú ne ha piú ne metta, in un trionfo di kitsch e volgarità che dopo un attimo di incredulitá ti appassionano talmente tanto che non puoi pensare di cambiare canale.
E le carrozze? Ce ne sarebbe da fare invidia ai video di Katy Perry, tanto sono zuccherose e di tutti i colori dell’arcobaleno.
Gli abiti delle damigelle? Fucsia, verdi e azzurri psichedelici…
Il trucco e l’abbronzatura? Spose e damigelle devono avere fatto prenotato lampade e lettini per mesi per raggiungere quella colorazione.

Se state per sposarvi e non avete visto nemmeno una puntata dovete rimediare subito: su Realtime il venerdì sera, vi farete un’idea di cosa NON dovete fare se volete che il vostro Big Day sia ricordato come un evento sobrio e di stile.

Intanto date pure un’occhiata alle foto che abbiamo recuperato dal D di Repubblica.

Post e pagine correlate: Trucco e parrucco, Il trucco c’é e si vede, Abito

Twitter Digg Delicious Stumbleupon Technorati Facebook Email