Il matrimonio ai tempi di #Twitter

E’ stata ripubblicata e ritwittata da tutti i giornali e addetti di gossip la notizia che J.Lo sia lì lì per sposarsi con il suo nuovo toyboy Casper Smart, a pochi mesi di distanza dalla separazione di J.Lo dal cantante Marc Anthony.
La notizia sarebbe stata diffusa dal sito vogue.it per un twitter (poco discreto) di  Roberto Cavalli. Lo stilista toscano, infatti, ha postato sul suo profilo una frase che lascia veramente poco all’immaginazione: «Jennifer Lopez mi ha chiamato oggi e mi ha chiesto di creare per lei un abito speciale. Per il suo nuovo matrimonio. Di che colore mi consigliate di farlo?».  Ora, tralasciando che il fondoschiena più famoso del mondo sia a un passo dall’altare per la quarta volta, mi viene da dire che lo stilista abbia scelto un modo poco carino di diffondere al mondo la notizia e vorrei suggerire un…
Decalogo sul matrimonio ai tempi di #Twitter.

  1. Twitter è uno strumento principalmente per l’informazione e non per il cazzeggio, quindi evitate di “cinguettare” al mondo che siete in procinto di sposarvi.. siete sicure che interessi proprio a tutti?
  2. A seconda di quanti followers avete, valutate attentamente se dire qualcosa in merito: che tristezza se nessuno si congratula con voi in tempo reale!
  3. Se state per sposarvi e volete seguire le ultime tendenze, provate a scrivere tutte le parole chiave che vi interessano precedute dal #: in questo modo potrete trovare tutti gli argomenti più interessanti per voi come #matrimonio, #wedding, #cupcake, #abito dasposa, e così via.
  4. Se invece sapete già di persone che parlano di questo tema, oltre a “seguirle” potete scrivere ai diretti interessati aggiungendo la @ davanti alla testata di riferimento, ad esempio @voguesposa, @sposabella, e così via.
  5. L’ultima moda è creare degli eventi e parlarne su Twitter, come è successo per la notte degli Oscar: se al vostro matrimonio gli invitati twittano continuamente con frasi come #bestweddingever o #matrimonioBarbara&Lucadivertentissimo potete essere sicure di aver organizzato un ottimo ricevimento.
  6. Sul punto precedente, se gli invitati twittano continuamente forse vuol dire che non si stanno divertendo moltissimo.. state all’erta!
  7. Sempre sul punto precedente al precedente, se invece i temi di conversazione sono #questomatrimonioèunpacco o #icamerieri sonotroppolenti o #lamusicaènoiosa, iniziate a preoccuparvi.
  8. Oltre a Facebook, se non volete che i vostri invitati postino le foto del vostro matrimonio in tempo reale anche su Twitter, fatelo presente a tutti prima della cerimonia in modo simpatico con un “Accesso vietato ai Paparazzi” o semplicemente chiedendo discrezione – Roberto Cavalli non invitatelo, ecco.
  9. Non mandate dettagli e comunicazioni su Twitter a meno che non vogliate vedervi il ricevimento invaso da scrocconi che arrivano e improvvisano un flash mob sullo stile dei Black Eyed Peas.
  10. Non avete capito nulla di tutti i punti precenti tra # e @? Non preoccupatevi,  si vede che siete troppo indaffarate nell’organizzazione del matrimonio e vi siete perse tutte le ultime novità tecnologiche.  Inserite un iPad in lista nozze e avrete modo di aggiornarvi anche voi!
Twitter Digg Delicious Stumbleupon Technorati Facebook Email