Cerimonia civile il sabato pomeriggio?

Ebbene sí, sposandoci in comune pensavamo di avere la strada spianata in fatto di cerimonia…
Pensavamo di poter affittare una sala del comune che potesse contenere tutti i nostri invitati per una cerimonia il sabato pomeriggio,
che avremmo poi cercato di arricchire con musica e intenzioni,
che avremmo poi allestito con qualche fiore
mmmmh no….

PRATICAMENTE IMPOSSIBILE….. Non avevamo fatto i conti con gli orari degli uffici pubblici!

Ecco il problema…
Oggi possiamo dirvi (a spanne) che l’80% dei comuni Italia non prevede la cerimonia civile il sabato pomeriggio, neanche a fronte del pagamento delle spese per il personale e l’eventuale pulizia degli spazi. Oltre al celebrante, che secondo la legge italiana puó essere qualsiasi cittadino avente diritto di voto, é infatti necessaria la presenza di un funzionario comunale che si occupa della gestione dei registri dove viene appunto “registrato” il matrimonio… Insomma il punto “cruciale” del matrimonio civile non é, come erroneamente pensato anche dalla sottoscritta, il celebrante, ma bensí il funzionario comunale con il registri del comune!
E se il regolamento del comune non prevede l’apertura delle sale comunali, o di spazi equiparati a sale comunali, (unici luoghi dove possono essere tenuti i registri) il sabato pomeriggio ecco che iniziano i problemi.

Le opzioni che vi si profilano a questo punto sono:
> Trovare un comune limitrofo che vi consenta di sposarvi il sabato pomeriggio
> Trovare una location che sia anche “casa comunale” e che quindi possa ospitare i famosi registri, consentendovi di avere una cerimonia vera all’interno della location
> e infine, un’opzione un pó piú triste, ma che non possiamo non citare, sposarvi in comune negli orari previsti e poi effettuare una replica fittizia della cerimonia presso la location.
In questo caso vi consigliamo di non dirlo ai vostri invitati perché si perde un pó “l’emozione del SI”.

E ora qualche aiuto pratico:
per le location che offrono la possibilitá di celebrare il matrimonio civile presso la location stessa, date un’occhiata al sito www.ilmatrimoniocivile.it.
Sempre su questo sito si fa riferimento alle case comunali in location storiche di alcuni comuni, per farvi un esempio troverete i dettagli per Pisa e Iseo (BS).

Una lista dei comuni che abbiamo trovato per voi
Per i comuni che celebrano il matrimonio il sabato pomeriggio, ecco una lista di tutti quelli che abbiamo “rilevato” nel corso della nostra (per fortuna fruttuosa) ricerca.
Il consiglio che vi diamo é quello, nel dubbio, di fare una telefonata direttamente ai comuni che vi possono interessare perché puó essere che il sito internet non ne faccia menzione.
Torino – sito
Orbassano (TO) – sito
Gornate Olona (VA)
Liguria e dintorni - se siete interessati all’area ligure date un’occhiata al post di spose non convenzionali
Arenzano (GE) – sito
Vigevano (PV) – sito
Arese (MI) – Villa Litta - In caso di affitto della villa per il ricevimento, si potrá celebrare il matrimonio civile anche il pomeriggio
http://www.amicivillalitta.it/Regolamento_utilizzo_sale.pdf
Corbetta (MI) – sito
Robecco sul Naviglio (MI) – sito
Melegnano (MI)
Cavenago – é necessario effettuare una richiesta scritta al comune, che, entro 10 giorni circa, fornisce una risposta.
Carugate – sito – é necessario effettuare una richiesta scritta al comune per avere il consenso per la cerimonia il sabato pomeriggio
Brignano Gera D’Adda (BG) – c/o sala
Villa di Serio (BG)
Verona
Padova – sito e articolo di giornale
Udine – sito
Parma – sito
Ravenna
Ferrara – sito
Rimini – sito
Sant’Arcangelo di Romagna – sito
Comune di Castell’Arquato (PC) – sito
Capannori (LU)
Narni e Amelia – sito
Scarperia (FI) – sito
Scandicci – sito
Firenze – sito
Roma
Lanciano – sito
Ancona – sito
San Benedetto del Tronto (AP) – sito
Palermo
Iglesias (CA) – sito

E forse molti altri ancora… se ne scovate di nuovi segnalateceli: sará un aiuto enorme per altri futuri sposi!

Twitter Digg Delicious Stumbleupon Technorati Facebook Email