Idee

Compleanni, anniversari, cocktail: l’obiettivo é far divertire i vostri invitati, quindi pensate a loro mentre li organizzate!

Organizzare una bella festa da soli o con l’aiuto di fornitori esterni è possibile, sicuramente impegnativo, ma regala grandi soddisfazioni.

Ecco la nostra ricetta perché una festa abbia successo:
> Tenete a mente l’obiettivo: FARE IN MODO CHE GLI INVITATI SI DIVERTANO!
>Fissate un BUDGET

A questo punto siete pronti per:
1. Trovare una LOCATION
2. Decidere cosa offrire da BERE e MANGIARE
3. Stabilire quale sarà l’INTRATTENIMENTO, MUSICALE e NON

Dopo aver risolto questi 3 aspetti fondamentali che vi dettagliamo nelle loro pagine dedicate potete sbizzarrirvi con tutta una serie di idee che renderanno la vostra festa ancora più divertente e indimenticabile!

Scegliete un tema

Un po’ di psicologia spiccia: tema sì, tema no

Una festa a tema, anche se richiede agli invitati di dedicare un po’ di tempo alla preparazione, aumenta il livello di partecipazione e aiuta a creare l’atmosfera oltre che ad accrescere le occasioni di dialogo tra sconosciuti e a lanciare messaggi: se ad una festa vedete un vestito che spicca particolarmente, potete desumere che la persona abbia voglia di farsi notare, oltre ad avere grande fantasia, doti che qualcuno potrebbe apprezzare tanto da voler conoscere questa persona. Allo stesso modo un travestimento o una particolare scelta potrebbero essere una buona scusa per attaccare bottone o fare conversazione, evitando di dover parlare del tempo.
E’ ovvio che un tema più particolare potrà dare maggiore spazio a quanto detto sopra, rispetto ad un classico white party.

Alcuni esempi di temi

La scelta del tema può essere complessa, ma se ci riflettete un attimo capirete subito che la scelta è ampia e l’impegno nella realizzazione comprende livelli molto diversi. Partiamo dai più semplici, fino ad arrivare ai più complessi.
Un colore: bianco per i classici white party, giallo, nero, rosso o il vostro colore preferito.
Un particolare: fiore all’occhiello, cappelli, parrucche
Un corrente musicale: rock, metal, anni ’60
Un paese: Cina, Stati Uniti, India
Un periodo storico: anni ’20, epoca romana, flower power
Un fenomeno culturale o televisivo: happy days, punk, veline, western, cartoni animati, personaggi dei film,
così come temi più generici che lasciano più spazio alla personalità dei singoli: il cantante o il personaggio preferito, una festa in maschera, coppie celebri, proverbi, gusto etnico, scegli un paese etc.

A volte la scelta di un tema o meno è casuale: pensate invece quanto potete chiedere ai vostri invitati e scegliete il tema migliore!

Cosa implica la scelta di un tema

Una volta scelto un tema, soprattutto se si è andati su qualcosa di più complesso, questo avrà il suo impatto sicuramente sugli allestimenti, ma volendo anche su cibi e bevande: sull’etnico e sul paese ovviamente non ci sono dubbi, ma anche scegliendo un colore o una serie televisiva potete adeguare drink, cibo e allestimenti. Per esempio se scegliete il genere western ci sarà il barbeque, qualche scotch o whisky, e qualcosa stile saloon, se puntate su un colore tipo rosso, potete offrire boody mary, ciliegie, fragole o simili….
Pensateci un attimo, vi verranno sicuramente un sacco di idee!

Gli inviti

Soprattutto in caso di feste in cui sono previste numerose persone è opportuno avvisare tutti con un certo anticipo, in modo tale che la gente non si organizzi week end via o altri appuntamenti non “removibili”.
Potete per esempio iniziare a parlarne o a mandare un save the date due mesetti prima, mentre l’invito, che si tratti di una mail, di un cartaceo o che, va mandato un mese prima circa!
Tra internet e social network ci sono oggi numerose possibilità: scegliete la più consona per voi e i vostri invitati!

Cartaceo

In occasioni di feste più formali o ricorrenze (diciottesimi, cambi di decennio, anniversari etc. ) potete pensare anche ad un invito cartaceo.
Come per gli inviti dei matrimoni, valgono, su scala minore, le seguenti indicazioni: gli inviti classici, soprattutto se realizzati da tipografie storiche (ex. Pettinaroli a Milano o Pineider a Firenze) possono avere un costo elevato ma garantiscono uno stile classico ed elegante. La scelta di realizzare qualcosa di più personale e contattare direttamente una tipografia per la stampa, e magari un amico per la realizzazione grafica, può risultare nello stesso tempo la soluzione più economica e divertente. Al di là della scelta tra classico e innovativo e tra spesa e possibilità di risparmio, considerate i tempi di realizzazione di circa un mese tra ideazione e stampe, oltre alla necessità di recuperare tutti gli indirizzi e alla consegna e/o invio via posta.

Mail

Sicuramente il metodo più economico e veloce! Il vantaggio dell’invio tramite mail è legato alla flessibilità: è possibile personalizzare i singoli invii o comunque gli invii ai vari gruppi a seconda del tipo di rapporto che intercorre tra voi, oltre a lasciare la possibilità o meno di visualizzare chi altri è stato invitato, di aggiungere invitati anche in un momento successivo, così come di poter inviare aggiornamenti in merito all’evento, consigli e indicazioni per raggiungere la location.
Anche nel caso di un invito via mail è possibile comunque realizzare un invito da allegare il formato pdf ed eventualmente inserirlo come immagine aperta nella mail.
Per questo aspetto potete sentire un grafico professionista, un amico oppure nella versione più semplice scaricare un’immagine ad hoc da internet. Il rischio dell’invito via mail è che gli amici lo inoltrino agli amici e così via… sono cose che si vedono piú nei film che nella realtá, ma se non volete avere problemi potete stilare una lista e lasciare qualcuno all’ingresso per controllare chi effettivamente ha confermato la propria presenza e chi no.

Facebook

Facebook ha una funzionalità che consente ad una o più persone di creare un evento, con la sua pagina ad hoc, invitare le persone, aggiungere foto, testi, indicazioni e quanto altro.

L’aspetto positivo di facebook è dato dal fatto che le persone confermano, rifiutano o lasciano in forse la partecipazione e tutti gli altri invitati possono monitorare la situazione! Vale lo stesso discorso di privacy della mail… lista consigliata se avete limiti di spazio o timori di arrivi non voluti!