Musica & Co.


La musica è più importante dell’abito, ma spesso ce ne ricordiamo quando è troppo tardi!

La musica intrattiene e può veramente far la parte da leone sul fronte del divertimento, soprattutto va pensata e studiata per i vostri ospiti e per offrire quel divertimento su cui tanto vi stiamo stressando.

Musica dal vivo

Nel corso dell’aperitivo e della cena è giusto pensare a una jazz band o un gruppo folk: meglio affidarsi ai soli strumenti o comunque a canzoni di sottofondo, se anche si vuole utilizzare una voce.
A partire dal taglio della torta è giusto “surriscaldare” un po’ l’ambiente, anche per evitare possibili cadute di palpebra date da pasti abbondanti.
In questo caso, se è previsto il dj, sarà lui a dare inizio alla serata e a creare la giusta atmosfera, se vi siete indirizzati su un gruppo o una specie di piano bar, si tratterà di iniziare ad alzare il volume e virare l’intrattenimento verso le danze.

Una vera e propria band

Anche una band ha il suo perché!
Solitamente le band hanno un tempo di esibizione più breve (1 o 2 ore) rispetto al dj, e la durata viene concordata al momento del contratto.
A livello scenico, se la band è adatta, il risultato è sicuramente migliore, così come i costi sono maggiori: valutate voi se può valerne la pena.

DJ: attenzione alla scelta!

Un bravo DJ vi “fa la festa”. A lui va il compito di creare la parte di divertimento.
Per scegliere il dj, consigliamo di testarlo prima, andando a vedere una delle sue serate o scegliendone uno che già conoscete.
Da non dimenticare inoltre che in occasione di un matrimonio, vista la varietà di invitati presenti va scelto qualcosa di commerciale e trasversale, che possa in qualche modo soddisfare un pubblico più ampio rispetto ad un genere più di nicchia. Il troppo ricercato non sará apprezzato!
Decidete con il dj una sorta di scaletta – dance, anni 80, revival, musica italiana in modo da non avere sorprese – che sia trasversale e vada a incontrare qua e lá i gusti di tutti, evitando i cosiddetti “svuotapista”.

“All in one”

Oggi ci sono gruppi che offrono l’intrattenimento di tutto il matrimonio, dalla colonna sonora più soft al momento dell’aperitivo e della cena, fino ai pezzi danzanti per un fine serata più ballerino.
A voi la scelta, sicuramente un dj ad hoc può avere il suo valore aggiunto, ma ci é capitato di incontrare gruppi che hanno svolto al meglio questo ruolo, quindi non ci sentiamo di precludere questa possibilitá.

Non solo musica

Le forme di intrattenimento possono essere numerose: ci teniamo a citarvi tutto, anche se il consiglio, soprattutto in occasione di un matrimonio, è quello di intrattenere e far divertire gli ospiti, senza sfociare nell’esagerazione e con un occhio ai costi.
Si va infatti dall’animatrice per i bambini ai fuochi d’artificio per la platea più adulta.

Intrattenimento per bambini

Tra gli aspetti da considerare per rendere più piacevole anche la partecipazione dei genitori c’è la possibilità di avere una babysitter o addirittura un’animatrice, che crei un angolo gioco per i bambini che così si possono divertire, senza annoiarsi, sbuffare o piangere!
In questo caso si va dalla semplice babysitter, all’animatrice, fino alla truccatrice – che però sconsigliamo, per il rischio di tracce di trucco colorato su vestiti propri e altrui – al clown, alla creazione di forme con i palloncini.

Fuochi d’artificio

Uno spettacolo per gli adulti, può essere rappresentato dai fuochi d’artificio: ci sentiamo di sconsigliarlo, per il costo elevato rappresentato da un bello spettacolo di fuochi, ma non per questo non dobbiamo citarveli.