Minuto per minuto


Odiamo ripeterci, ma il matrimonio deve essere un momento di allegria e divertimento per tutti  - gli inglesi direbbero entertainment!

Ci sono dei tempi di massima consigliati, da declinare poi in base all’età media degli invitati, alla tipologia di ricevimento e alle vostre preferenze, ma da tenere comunque in considerazione per qualsiasi cerimonia.

Se avete dubbi ricordatevi: evitate tempi morti o noiosi… la cosiddetta “caduta di palpebra”.

I momenti del grande giorno:

Ecco i momenti chiave della vostra giornata: organizzateli in modo che tutto scorra!
Cerimonia – max 1 ora
Saluti/congratulazioni & raggiungimento dei mezzi di trasporto
Spostamento autonomo o organizzato
Aperitivo & momento foto
Cena/pranzo
Taglio della torta
Consegna bomboniere e saluti
Balli e danze
Altri momenti da non dimenticare:
lancio del bouquet, discorso dello sposo, eventuali intenzioni/discorsi di amici, etc.

Di seguito il dettaglio e qualche idea sulle tempistiche per aiutarvi nell’organizzazione e verificare che non vi siate persi nulla.

Cerimonia – max 1 ora

Momenti musicali e intenzioni servono per personalizzare e creare una situazione di maggiore interattività.
Quando: la sera, meglio più tardi possibile, ma sempre prima del tramonto, la mattina più vicina possibile al pranzo.
E soprattutto non allungate inutilmente i tempi.

Saluti e congratulazioni & raggiungimento dei mezzi di trasporto

L’uscita dalla chiesa e il recupero dei mezzi di trasporto richiede una buona mezz’ora (variabile ovviamente a seconda del numero dei presenti e della prossimità dei mezzi di trasporto), nel corso della quale ci saranno il lancio del riso, le foto, i saluti, la distribuzione delle indicazioni per raggiungere il ricevimento, e una mini pausa caffè o vivande se la cerimonia è stata particolarmente lunga o calda.

Spostamento

Se voi, che conoscete la strada, ci mettete un’ora per raggiungere la location del ricevimento, calcolate che gli invitati possono metterci fino ad un’ora e trenta: qualcuno si perderà, qualcun altro di fermerà per la pausa caffè di cui sopra.

Aperitivo & momento foto

Prevedere un momento aperitivo permette di allineare i tempi e consente di effettuare le fotografie di rito.

Cena/pranzo

Alcune scelte di massima influiranno sulle tempistiche del pranzo/cena: se si decide di fare un pasto seduti i tempi saranno molto più dilatati, così come il pranzo rischia di essere più lungo della cena, perché non si percepisce nello stesso modo il tempo che passa.

La raccomandazione in ogni caso è di non esagerare.
I tempi cambiano e non siamo più abituati né a mangiare troppo, né a stare ore a tavola.

Taglio della torta

Il momento del taglio della torta a conclusione del pasto, deve essere breve, ma significativo.
Tutti gli invitati saranno posizionati intorno a voi: non fateli attendere ore e pensate a un discorso o a una canzone che vi rappresenti. E’ il momento giusto per condividere con loro qualcosa di personale su di voi.
Si tratta di 5 minuti che possono valere il ricevimento.

Consegna bomboniere e saluti

Ad una certa ora gli ospiti inizieranno ad andare via, assicuratevi di posizionare le bomboniere in un posto comodo e visibile, e soprattutto non dimenticate che nei momenti di passaggio, per esempio dopo il taglio della torta, in attesa che si aprano le danze, dovrete dedicare del tempo ad una prima fase di saluti.
Fate in modo, anche in questo caso, che la festa non si fermi senza di voi.

Balli, danze e qualche chiacchiera

Ecco la parte divertente! Se la location e gli orari ve lo consentono organizzate un finale danzante.
Su questo non c’è un limite di orario…. Finchè resistono gli invitati!
Per chi non balla, potete prevedere spazi di convivialitá con divani, qualche sigaro e digestivi.

Momenti da non dimenticare nell’organizzazione del ricevimento:

Lancio del bouquet – Si tratta di pochi minuti che a volte finiscono in sordina, a volte sono richiesti a gran voce! Onde evitare di dimenticarvi, perdervi dei pezzi o altro, cercate di organizzare il lancio prima che tutti si siedano a mangiare oppure nell’intorno del taglio della torta quando tutti sono già in zona. Se ve lo doveste dimenticare, non succede nulla.

Discorso dello sposo – Al taglio della torta il discorso rappresenta un valore aggiunto.

Eventuali intenzioni e discorsi di amici – Soprattutto se avete ospiti stranieri, prendete in considerazione la possibilità di un loro discorso durante il ricevimento e attrezzatevi di conseguenza con i tempi e un microfono.

Detto questo, amici e parenti sono i vostri e li conoscete meglio di noi: create un evento che sia coerente con loro, la loro età, le abitudini e quant’altro!